Acquisto Prodotti      Contatti      Area Clienti      English Site
image
 
Home
     
Acquisto Prodotti Tipici      Enogastronomia      Agriturismo      Itinerari Turistici      Grumentum  
 
           
  Enogastronomia
     
Peperoni cruschi
 
 
»  Vino Medioevale
»  Fagioli di Sarconi
»  Peperoni cruschi
»  Canestrato di Moliterno
»  Caciocavallo Podolico
»  Salumi tipici Lucani
»  Ricette Parco Verde
 
Matera2019
 
Newsletter
Invia questa pagina
 Cerca
Stampa
 
Agriturismo Parco Verde
Contrada Spineta, 50
85050 Grumento Nova (PZ)
Basilicata - Italy
 
Tel. +39 333 5724074
>> Email
 
   

Peperoni cruschi

I peperoni cruschi sono una specialità della tradizione gastronomica Lucana. Sono peperoni essiccati che vengono cucinati in olio bollente e resi croccanti, da cui il nome cruschi.

I peperoni coltivati in particolare aree golenali tipiche delle zone collinari della Basilicata vengono raccolti nei mesi di Agosto e Settembre, vengono poi inseriti dal picciolo uno dopo l’altro nelle cosidette serte a formare delle lunghe collane e appesi per essiccare al sole. Si utilizzano peperoni lunghi e dalla polpa sottile di colore verde e rosso, che in Basilicata hanno un riconoscimento IGP nell’area di Senise.
image
 

Come preparare i peperoni cruschi

Ingredienti
Peperoni essiccati, olio extravergine di oliva e sale

Togliere i peperoni essiccati dalla serta e spolverarli con un panno asciutto. Aprire i peperoni essiccati tagliandoli in due e rimuovere la parte apicale e i semi. Preparare una padella e versare l’olio extravergine di oliva in quantità sufficiente ad immergere completamente i peperoni. Una volta caldo l’olio friggere i peperoni immergendoli completamente nell’olio uno o pochi per volta fino ad ottenere una doratura in pochi secondi. Prelevare i peperoni dall’olio e dopo averli fatti scolare e raffreddare alcuni minuti su carta assorbente servirli a tavola con l’aggiunta di sale quanto basta
 
 
         
  © agriturismoparcoverde.it    
Contatti    Acquisto Prodotti Tipici    Area Clienti    Privacy Credits: basilicatanet.com