image

Prosit Roma

image
L’evento si svolgerà sabato 5 e domenica 6 febbraio 2011, nei saloni e giardini di Palazzo Brancaccio nel cuore di Roma.

Luogo centrale, presso l’antico monte Esquilino, sede antica di mercati, che offre l’adeguato scenario storico artistico, grazie alla vicinanza del Colle Oppio e della Basilica di Santa Maria Maggiore, per ospitare un evento di recupero sensoriale e culturale, quale si propone di essere Prosit.

Con la collaborazione dell’ASPI (Associazione della Sommellerie Professionale Italiana).

’Prosit’ accompagnerà degustatori, addetti ai lavori, appassionati e semplici curiosi attraverso un itinerario storico di cibi e vini.

La scenografia, i personaggi in costume d’epoca ambienteranno l’evento Prosit immergendo il visitatore nell’antichità, le origini del vino.

La manifestazione sarà rivolta a degustatori, addetti ai lavori, appassionati ed ai semplici curiosi.

Il consumatore potrà fare esperienze di degustazione con bevande originali ed inusuali, un viaggio tra sapori ed aromi antichi, in un ambiente in cui musica e rappresentazioni contribuiranno a ricreare suggestioni ed emozioni.

Prosit come esperienza multisensoriale volta a riscoprire ed a far rivivere tradizioni e saperi: mostre, conferenze, degustazioni, proiezioni e pannelli esplicativi contribuiranno a realizzare un evento unico nel suo genere che costituirà un notevole richiamo ed interesse sia a livello locale sia a livello nazionale, nonché a promuovere ed a rilanciare la vocazione turistica della città di Roma.

Prosit è l’esclamazione latina utilizzata per il brindisi, formula destinata ad accompagnare il gesto augurale delle coppe alzate prima di bere.

Etimologicamente sta ad indicare "sia utile, faccia bene, giovi!", o anche "sia a favore".

Brindare significa anche augurare la buona sorte per un’impresa, per un’azione.

Da qui il nome Prosit, per denominare una manifestazione che farà conoscere al grande pubblico le bevande dell’antica Roma.

Qui il sito di riferimento


image